Libri consigliati

Libri consigliati da Gabriela:

CI SONO LIBRI CHE TI CAMBIANO COMPLETAMENTE LA VISIONE DELLA VITA.LIBRI COME QUESTI:

“Donare un libro è l'offerta di un frammento della nostra anima, significa imprimere tutto il nostro cuore e la nostra emozione, e una certa dose di affetto, amore e passione nel far si che qualcuno a cui teniamo possa gioire di quello che noi abbiamo scoperto che sono molto più che parole.” Gabriela Balaj


Chiedi e ti Sarà Dato


Chiedi e ti Sarà Dato
_____________________________________________________________


108 Palpiti d'Amore 

Pensieri da cuore a cuore

Paramhansa Yogananda

La legge dell'amore è una scienza molto più vasta di qualsiasi scienza moderna. L'amore guarisce. L'amore ci porta la pace, sia nel nostro cuore che nel mondo. L'amore ci dona una felicità duratura. L'amore rende il nostro viso e i nostri occhi più belli. L'amore ci fa ridere delle ricchezze materiali. Ci aiuta a imparare qualsiasi cosa con maggiore velocità. L'amore ci rende instancabili al lavoro e ci dona infinita ispirazione. L'amore ci fa veramente godere la vita. Più amore significa più vita. E l'amore ci porta la vera vita.

Lascia che Yogananda, con i suoi 108 palpiti, ti conduca verso questa vera vita: una vita che meriti. Non è difficile: applica semplicemente ciò che leggi, un po' alla volta, e sentirai palpitare nel tuo cuore il vero amore.

«Non vi è tonico più efficace dell’amore, in grado di far risplendere il corpo e la mente dell’uomo». – Paramhansa Yogananda

Per sapere di più e per acquistare clicca qui: http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__108-palpiti-d-amore.php?pn=3428&utm_source=partner


_________________________________________________

“ Il Potere Creativo delle Idee | Chiedi e ti sarà dato” di Robert Collier

Robert Collier ha studiato in profondità i poteri della mente. Gli affari, la salute, la vita personale sono soggetti alla forza creatrice del pensiero e Collier descrive i metodi per sfruttarla in numerosi libri, oggi pietre miliari della Scienza della Mente.
Collier dimostra l'incredibile slancio vitale che è possibile ottenere affidandosi alla forza delle idee. Lo fa riportandoci l'esperienza di uomini che si sono affidati alle risorse della Mente Creatrice e hanno preso una decisione, senza preoccuparsi degli ostacoli, abbandonando le incertezze, e puntando con tutte le forze verso il proprio ideale di prosperità.
Tratto dal libro “ Il Potere Creativo delle Idee | Chiedi e ti sarà dato” di Robert Collier


Acquistalo subito: www.ilgiardinodeilibri.it/libri/

_________________________________________________________

“Autobiografia di uno Yogi” di Paramahansa Yogananda

Tradotto in dodici lingue, letto da milioni di lettori, è stato pubblicato per la prima volta in Italia da Astrolabio nel 1951, riproducendo fedelmente l'edizione definitiva del volume, del 1951 appunto, voluta e curata da Paramahansa Yogananda stesso, che ha personalmente rivisto, ampliato e aggiornato la prima edizione del 1946, aggiungendo un nuovo capitolo, scritto appositamente da Yogananda per coprire il periodo 1940-1951, non narrato nella prima edizione, ed eliminando la descrizione di alcune attività della Self Realization Fellowship (l'associazione religiosa fondata da Yogananda nel 1920 a Los Angeles) che dalla prima redazione del libro erano ormai cambiate.

Quest'ultima edizione italiana di "Autobiografia di uno Yogi", la quarta, pubblicata dalla Casa Editrice Astrolabio - Ubaldini Editore a dicembre 2009, presenta diverse novità: una nuova veste grafica della copertina, sempre però nel rispetto dell'impostazione originaria; una traduzione interamente rinnovata; una nuova Introduzione della Self-Realization Fellowship, nella quale viene spiegato a fondo il lungo lavoro di revisione compiuto da Yogananda stesso sulla prima edizione del 1946 e i criteri in base ai quali è stata stabilita l'edizione definitiva del testo, quella del '51; un nuovo e ampliato apparato iconografico con circa ottanta fotografie, molte delle quali rare e inedite.

Acquistalo subito: http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/
_______________________________________________________________

CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNI FRAMMENTI DEL LIBRO

L’eterno incontro delle anime gemelle
Elizabeth è reduce da un amore sbagliato e avviata sulla strada della depressione. Pedro è un ricco giovanotto messicano segnato prima dalla morte del fratello e poi da un'indecisa relazione con una donna sposata. Elizabeth e Pedro non si conoscono, ma il dottor Weiss ha ascoltato da entrambi, durante la terapia di regressione, il racconto dello stesso episodio doloroso risalente a centinaia di anni prima. Dopo essersi amati in una vita precedente, sembrano destinati a ricongiungersi: e l'amore, che dissolve la rabbia e guarisce l'afflizione, rappresenta per entrambi l'unica possibilità di guarigione.
Con Molte vite, un solo amore Brian Weiss, che guarisce con l'ipnosi risalendo alle vite precedenti del paziente, per trovare la chiave dei malesseri e delle angosce attuali, racconta un doppio caso clinico facendoci riflettere sulla profonda necessità che si nasconde dietro le apparenti coincidenze delle vicende amorose.


 Brian Weiss | Molte vite. Un solo amore (L’eterno incontro delle anime gemelle)
Compralo subito qui: http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__molte_vite_un_solo_amore.php?pn=3428


___________________________________________________________


"Passiamo la vita a chiederci se siamo sulla strada giusta, se accanto a noi c'è la persona che avevamo sognato, oppure se stiamo davvero realizzando ciò che siamo. E dimentichiamo che ogni ragionamento che facciamo sull'amore lo allontana, lo disintegra, lo annienta." Quando l'amore arriva, non c'è da fare altro che lasciarsi travolgere dalla sua straordinaria energia, farsi guidare ciecamente verso i benefici che solo lui sa donarci.
Eppure insistiamo a imbrigliarlo, giudicarlo, volerlo spiegare. Senza sapere che il peggior nemico dell'amore è proprio il pensiero. E che ogni tentativo di usare la presunta saggezza della ragione per controllare la sua forza è inutile se non dannoso. L'amore viene per stupirci, vuole trovarci pronti alla sorpresa come i bambini, "con occhi innocenti, liberi, senza aspettative". Solo così sapremo godere di tutta la sua magia, della sua forza "terapeutica come nessun altro farmaco". 


Tratto dal libro di Raffaele Morelli | Ama e non pensare
Compralo subito qui: http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__ama-e-non-pensare.php?pn=3428


_____________________________________________________


“…la mente è potente ma noi utilizziamo circa un 8, un 10% delle nostre capacità mentali. I grossi manager, le persone di genio che raggiungono risultati eccellenti useranno forse un 20% delle loro capacità mentali;
E’ come guidare una Ferrari e andare a 30 km all’ora.”

“ La nostra cultura è ammalata perché usiamo troppo il pensiero razionale. Dobbiamo lasciare fluire le emozioni, imparare a stare soli con noi stessi, fantasticare liberamente, trovare uno spazio nostro, cosi coma fanno i bambini che vivono liberamente e felicemente.”

Dal libro
Pensare Positivo | Potenziare l'energia mentale e migliorare la propria immagine di 
Carmen Meo Fiorot

Acquistalo subito http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__pensare-positivo-fiorot.php?pn=3428

Frasi meravigliose tratte da libri magici

“A chiunque ha gratitudine sarà dato e sarà nell'abbondanza. A chi non ha gratitudine sarà tolto anche quello che ha. "
Applicando il concetto di gratitudine alla legge eli Newton, questa diventa: a ogni azione del dare corrisponde una reazione del ricevere. E la quantità che ricevi è pari alla quantità di gratitudine che hai dato. Ciò significa che basta manifestare gratitudine per innescare la reazione del ricevere! E quanto più sincera e profonda è questa gratitudine (cioè, quanta più gratitudine tu provi), tanto più riceverai." Dal libro The Magic – Rhonda Byrne
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__the-magic-rhonda-byrne.php?pn=3428

Gabriela Balaj
______________________________________________

“In effetti, per molti il feng shui è un grande bussines, cioè un
grande affare da commercializzare ed è questo il motivo
per cui cercano di semplificarlo e venderlo come
qualcosa di facile, ma purtroppo non corretto.”

Tratto dal libro “YIN E YANG 88 SEGRETI FENG SHUI” di GABRIELA BALAJ.

_________________________________________

"Un indice affidabile per capire se abbiamo consapevolezza del presente è il senso di gratitudine derivante dall’esperienza, indipendentemente dalla sensazione di piacere o di disagio che possiamo provare in quel momento. Quando parlo di gratitudine, non mi riferisco alla soddisfazione basata sui paragoni, per esempio l’essere felici quando si gode di uno stato di salute migliore o si è più ricchi rispetto a un altro. Non si tratta neanche della riconoscenza che proviamo se la vita scorre come vogliamo noi e tutto ci viene facile. Al contrario, è la gratitudine che non ha bisogno di motivazioni, quella che ci rende riconoscenti per l’invito, il viaggio e il dono della vita. La gratitudine è l’unico indizio certo per capire fino a che punto siamo presenti nella nostra esperienza. Quando non siamo grati per il semplice fatto di essere vivi, significa che purtroppo abbiamo deviato dal presente per finire in uno stato mentale illusorio che definiamo “tempo”. "
Michael Brown, Il Processo della Presenza


© Gabriela Balaj

_________________________________________

"La tua mente è come la terra di un orto. Alla terra non importa quali semi pianti, patate o meloni, erbacce o cavoli. La terra (la mente) nutre ciò che pianti.
Pianta semi di prosperità e raccogli prosperità; pianta semi di povertà e mieti povertà." 
tratto dal libro 
La Magia di Pensare al Successo di David Schwartz

http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__magia-pensare-successo.php?pn=3428
________________________________________________

“1.Sii impeccabile con la parola. Parla con integrità. Di' solo quello che intendi dire. Evita di usare la parola per parlare contro te stesso e per sparlare degli altri. Usa il potere della parola in direzione della verita' e dell'amore.
2.Non prendere nulla in modo personale. Niente di cio' che fanno gli altri e' a causa tua. Cio' che gli altri dicono e fanno e' una protezione della loro realta', del loro sogno. Se sei immune alle opinioni e alle azioni degli altri, non sarai vittima di un'infinita sofferenza.
3.Non supporre nulla. Trova il coraggio di fare domande e di esprimere cio' che vuoi realmente. Comunica con gli altri con la maggiore chiarezza possibile, per evitare fraintendimenti, amarezze, drammi. E' sufficiente questo accordo per trasformare completamente la tua vita.
4.Fai sempre del tuo meglio. Il tuo meglio cambia di momento in momento, e' diverso se sei malato o se sei in salute. In qualunque circostanza, fai semplicemente del tuo meglio ed eviterai i giudizi su te stesso, l'abuso di te stesso e il rimpianto.
5.Sii scettico, ma impara ad ascoltare. Non credere a te stesso e a nessun altro. Usa il potere del dubbio per esaminare tutto cio' che senti. E' davvero la realta'? Ascolta le intenzioni dietro le parole e comprenderai il vero messaggio.” 


Tratto da Il Quinto Accordo | Guida pratica alla padronanza di Sé - Un libro di saggezza tolteca | Don Miguel Ruiz, Don José Ruiz, Janet Mills
Acquista subito sul Giardino dei libri:
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__il-quinto-accordo.php?pn=3428

_________________________________________________

"In qualunque angolo di mondo, qualunque sia la lingua e la cultura del luogo, tutti capiscono il sorriso e rispondono con un altro sorriso.
Il sorriso è un linguaggio universale. Usatelo spesso senza paura. 
Gli altri si sentiranno attratti da voi." Tratto dal libro di Joe Vitale | Istruzioni Mancanti sulla Vita
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__istruzioni-mancanti-sulla-vita.php?pn=3428

“Ogni volta che cadi, impara a raccogliere qualcosa dalla terra.” Oswald Avery

____________________________________

“Si dice che il mondo ama chi è felice e voi lo diventerete senz'altro. Scoprirete che, una volta trovata dentro di voi questa fonte inesauribile di gioia, accadranno cose divertenti e prodigiose: le vostre relazioni miglioreranno, la vostra carriera decollerà e le persone deleterie usciranno dalla vostra vita.” Dal libro | “Felicità Al Lavoro” di Srikumar S. Rao
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__felicita-al-lavoro.php?pn=3428

______________________________

“Nessuno può amarci abbastanza da renderci felici se non amiamo davvero noi stesse, perchè quando nel nostro vuoto andiamo cercando l'amore, possiamo trovare solo altro vuoto. Dobbiamo guarire dal bisogno di dare più amore di quanto se ne riceva.” 
Tratto dal libro | “Donne che amano troppo” di Robin Norwood
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__donne_che_amano_troppo.php?pn=3428

_____________________________________________

“L'amore è la capacità e volontà di permettere alle persone a cui si vuole bene di essere ciò che vogliono essere, senza insistenza o pretesa alcuna che esse diano soddisfazione.” Wayne W. Dyer
HAI LETTO I SUOI LIBRI? Li trovi qui:
http://www.ilgiardinodeilibri.it/autori/_wayne_w_dyer.php?pn=3428

______________________________________

“Non ti arrendere mai,
neanche quando la fatica si fa sentire,
neanche quando il tuo piede inciampa,
neanche quando i tuoi occhi bruciano,
neanche quando i tuoi sforzi sono ignorati,
neanche quando la delusione ti avvilisce,
neanche quando l’errore ti scoraggia,
neanche quando il tradimento ti ferisce,
neanche quando il successo ti abbandona,
neanche quando l’ingratitudine ti sgomenta,
neanche quando l’incomprensione ti circonda,
stringi i pugni, sorridi e ricomincia.”
San Leone Magno
____________________________________


Si dice che Dio chiamò un giorno da lui tutte le virtù: la verità, la bontà, la semplicità, la fede, l’amore, la speranza, l’umiltà, la tenerezza, la generosità, la gratitudine e la carità. Tutte intorno ad un tavolo si scambiarono parole tra di loro come se fossero buone amiche. Solo due di loro, nonostante stavano una accanto all’altra non scambiarono neanche una parola. Erano la carità e la gratitudine. Dio domando a loro:
-Come mai non parlate tra di voi? E loro risposero in coro:
- E che non ci conosciamo, ci siamo incontrate raramente.” (Turgheniev)

_____________________________________________________

“Io desidero soltanto te” di Rabindranath Tagore

Io desidero te, soltanto te
il mio cuore lo ripete senza fine.
Sono falsi e vuoti i desideri
che continuamente mi distolgono da te.
Come la notte nell’oscurità
cela il desiderio della luce,
così nella profondità
della mia incoscienza risuona questo grido:
“Io desidero te, soltanto te”.
Come la tempesta cerca fine
nella pace, anche se lotta
contro la pace con tutta la sua furia,
così la mia ribellione
lotta contro il tuo Amore eppure grida:
“Io desidero te, soltanto te”.

__________________________________________

Tutte le lettere d’amore di Fernando Pessoa

“Tutte le lettere d’amore sono
ridicole.
Non sarebbero lettere d’amore se non fossero
ridicole.
Anch’io ho scritto ai miei tempi lettere d’amore,
come le altre,
ridicole.
Le lettere d’amore, se c’è l’amore,
devono essere
ridicole.
Ma dopotutto
solo coloro che non hanno mai scritto
lettere d’amore
sono
ridicoli.
Magari fosse ancora il tempo in cui scrivevo
senza accorgermene
lettere d’amore
ridicole.
La verità è che oggi
sono i miei ricordi
di quelle lettere
a essere ridicoli.”

__________________________________________________________
“Per il mio cuore…” di Pablo Neruda

Per il mio cuore basta il tuo petto,
per la tua libertà bastano le mie ali.
Dalla mia bocca arriverà fino in cielo
ciò che stava sopito sulla tua anima.
E’ in te l’illusione di ogni giorno.
Giungi come la rugiada sulle corolle.
Scavi l’orizzonte con la tua assenza.
Eternamente in fuga come l’onda.
Ho detto che cantavi nel vento
come i pini e come gli alberi maestri delle navi.
Come quelli sei alta e taciturna.
E di colpo ti rattristi, come un viaggio.
Accogliente come una vecchia strada.
Ti popolano echi e voci nostalgiche.
Io mi sono svegliato e a volte migrano e fuggono
gli uccelli che dormivano nella tua anima.”

__________________________________


“Quando si ride ci si lascia andare, si è nudi, ci si scopre. Quando uno ride, vedi un po' la sua anima. E poi quando si ride ci si muove, ci si scuote. Ci si scuote come un albero e si lascia per terra le cose che gli altri possono vedere e magari cogliere. Gli avari e coloro che non hanno niente da offrire, infatti, non ridono.” Roberto Benigni
___________________________________


All’improvviso, un giovane si fermò a metà del corridoio dell’aereo.
“Mi servono dodici volontari,” disse. “Quando atterreremo, ciascun di essi dovrà portare una rosa.”
In molti alzarono la mano. Lo feci anch’io, ma non venni scelto.
Decisi comunque di accompagnare il gruppo. Quando scendemmo, il giovane indicò la ragazza nella hall dell’aeroporto O’Hare. Uno dopo l’altro, i passeggeri prescelti le consegnarono la rosa. Alla fine, il giovane le chiese di sposarlo, li, davanti a tutti – e lei accettò.
Un commissario di bordo si rivolse a me e commentò:
“Da quando lavoro, è la cosa più romantica che sia mai capitata in questo aeroporto.”
Tratto dal libro " Sono come il fiume che scorre " di Paulo Coehlo
Acquista subito http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__come-il-fiume-che-scorre.php?pn=3428

__________________________________



♥ Sono le dieci del mattino, la platea è gremita. Verrò intervistato da uno scrittore locale, John Felton.
Salgo sul palco con l’apprensione di sempre. Felton mi presenta e comincia a farmi delle domande. Prima che possa terminare un ragionamento, mi interrompe per rivolgermi un'altra domanda. Al termine della mia replica, dice qualcosa del genere: “Non è stata una risposta molto chiara.” Dopo cinque minuti, in platea serpeggia un certo malessere: tutti si stanno rendendo conto che c’è qualcosa che non va. Mi viene in mente Confucio, e agisco nell’unico modo possibile.
“A lei piace quello che scrivo?” domando.
“Questo non c’entra,” risponde Felton. “Sono io l’intervistatore, e non lei.”
“E invece centra. Lei non mi lascia concludere un ragionamento. Confucio ha detto: ‘Ogni volta che è possibile, sii chiaro.’ Le chiedo di seguire questo consiglio e di mettere le cose in chiaro: a lei piace quello che scrivo?”
“ No, non mi piace. Ho letto solo due libri, e li ho detestati.”
“Okay, ora possiamo continuare.”
Adesso i campi sono definiti. La platea si rilassa, l’ambiente si carica di energia positiva, l’intervista si trasforma in un autentico dibattito, e...♥

Tratto dal libro " Sono come il fiume che scorre " di Paulo Coehlo
Acquista subito http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__come-il-fiume-che-scorre.php?pn=3428

______________________________________

“Signore, proteggi i nostri dubbi, perché il Dubbio è una maniera di pregare. Esso ci fa crescere, perché ci obbliga a guardare senza paura le tante risposte a una stessa domanda. E affinché ciò sia possibile, Signore, proteggi le nostre decisioni, perché la Decisione è una maniera di pregare. Dacci il coraggio, dopo il dubbio, di essere capaci di scegliere tra un cammino e l'altro. Che il nostro sì sia sempre un sì, e il nostro no sia sempre un no. Fà che una volta scelto il cammino, non guardiamo giammai indietro, né lasciamo che la nostra anima sia rosa dal rimorso. E affinché ciò sia possibile, Signore, proteggi le nostre azioni, perché l'Azione è una maniera di pregare. Fà che il nostro pane quotidiano sia frutto del meglio di quanto abbiamo dentro di no. Che possiamo, attraverso il lavoro e l'azione, condividere un po' dell'amore che riceviamo. E affinché ciò sia possibile, Signore, proteggi i nostri sogni, perché il Sogno, è una maniera di pregare. Fà che, indipendentemente dalla nostra età o dalla situazione, siamo capaci di mantenere accesa nel cuore la fiamma sacra della speranza e della perseveranza. E affinché ciò sia possibile, Signore, riempici sempre di entusiasmo, perché l'Entusiasmo è una maniera di pregare. È lui che ci unisce ai Cieli e alla Terra, agli uomini e ai bambini, e ci dice che il desiderio è importante, e merita il nostro impegno. È lui che ci dice che tutto è possibile, purché ci impegniamo totalmente in ciò che facciamo. E affinché ciò sia possibile, Signore, proteggici, perché la Vita è l'unica maniera che abbiamo per manifestare il Tuo miracolo. Che la terra continui a trasformare la semente in grano, che noi cotinuiamo a tramutare il grano in pane. E questo è possibile solo se avremo Amore - dunque, non lasciarci mai in solitudine. Dacci sempre la Tua compagnia, e la compagnia di uomini e donne che hanno dubbi, agiscono e sognano, si entusiasmano e vivono come se ogni giorno fosse totalmente dedicato alla Tua gloria.
Amen.”
Tratto dal libro " Sono come il fiume che scorre " di Paulo Coehlo
Acquista subito http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__come-il-fiume-che-scorre.php?pn=3428

_________________________________________________


Ci sono momenti in cui vorremmo aiutare chi amiamo, tuttavia non possiamo fare nulla: le circostanze non ci permettono di avvicinarci, oppure la persona si dimostra refrattaria a qualsiasi gesto di solidarietà e di sostegno.
Allora, non ci resta che l'amore. Nei momenti in cui tutto risulta inutile, possiamo ancora amare, senza aspettarci ricompense, cambiamenti, ringraziamenti. Se siamo in grado di comportarci in questo modo, la forza dell'amore inizia a trasformare l'Universo intorno a noi. Quando compare, quell'energia riesce sempre a portare a compimento la propria opera. "Né il tempo né il potere della volontà cambiano l'uomo. È l'amore a trasformarlo," scrive Henry Drummond.
Su un giornale, ho letto di un bambino di Brasilia picchiato brutalmente dai genitori. Riportò gravi conseguenze: la paralisi di alcune parti del corpo e la perdita della parola.
Ricoverato in ospedale, fu accudito da un'infermiera che ogni giorno gli ripeteva: "Io ti amo." Benché i medici affermavano che il bambino non potesse sentirla e che i suoi sforzi erano inutili, la donna seguitò a ripetergli: "Io ti amo, non dimenticarlo."
Tre settimane più tardi, il bambino recuperò le facoltà motorie. E un mese dopo, riprese a parlare e a sorridere. L'infermiera non rilasciò nessuna intervista, e il giornale non riportava il suo nome, tuttavia la traccia del suo impegno resterà per sempre: l'amore guarisce.
Si, l'amore trasforma e guarisce. Ma, a volte, architetta trappole mortali e finisce per annientare chi ha deciso di concedersi totalmente. È un sentimento davvero complesso, anche se può rappresentare l'unica ragione per continuare a vivere, a lottare, a cercare di migliorarsi. Sarebbe irresponsabile cercare di definirlo perché, come tutto ciò che alberga negli esseri umani, si riesce solo a provarlo. Si scrivono libri, vengono allestite opere teatrali, si producono film, si compongono poesie, si realizzano sculture in legno o in marmo, eppure l'artista riesce a trasmettere soltanto l'idea di un sentimento – non il sentimento nella sua pienezza. Comunque, io ho imparato che l'amore è insito nelle piccole cose e si manifesta anche nel nostro atteggiamento più insignificante: ecco perché dobbiamo sempre averlo in mente, quando agiamo o quando evitiamo di agire.
Sollevare la cornetta del telefono e pronunciare quella parola affettuosa che abbiamo taciuto. Aprire la porta e fare entrare chi ha bisogno del nostro aiuto. Accettare un lavoro. Lasciare un impiego. Prendere la decisione che avevano finora rimandato. Chiedere scusa per un errore che abbiamo commesso e che ci tormenta. Rivendicare un diritto. Aprire un conto dal fioraio, un negozio assai
più importante della gioielleria. Alzare il volume della musica quando la persona amata è lontana, abbassarlo quando è vicina. Saper dire di "si" e "no", giacché l'amore si confronta con tutte le energie dell'uomo. Scegliere uno sport che si possa praticare in due. Non seguire alcuna formula, neppure quelle scritte in questo paragrafo perché l'amore ha bisogno di creatività.
E quando nulla di tutto ciò è possibile, quando rimane soltanto la solitudine, ricordarsi di questa storia, inviatami da un lettore. Una rosa bramava giorno e notte la compagnia delle api, ma nessuna andava a posarsi sui suoi petali. Nonostante ciò, il fiore continuò a sognare: nelle lunghe notti, immaginava un cielo dove volteggiavano miriadi di api, che si posavano a baciarlo teneramente.
Grazie a questo sogno, riusciva a resistere fino all'indomani, allorché tornava a schiudersi con la luce del sole.
Una notte, conoscendo la solitudine che la attanagliava, la luna domandò alla rosa: "Non sei stanca di aspettare?"
"Forse si. Ma devo continuare a lottare."
"Perché?"
"Perché se non mi schiudo, appassisco."
Nei momenti in cui la solitudine sembra annientare ogni bellezza, l'unica maniera di resistere è quella di mantenersi aperti.

Tratto dal libro " Sono come il fiume che scorre " di Paulo Coehlo
Acquista subito http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__come-il-fiume-che-scorre.php?pn=3428______________________________________________________________


“Tutte le risorse che desiderate o di cui avete bisogno sono a portata di mano. Gustatevi di più la vita, invece di cercare di ripararla. Ridete di più, piangete meno. Concentratevi sulle anticipazioni positive piuttosto che su quelle negative. Nulla è più importante del vostro benessere.” Tratto dal libro “Chiedi e ti sarà dato | La legge dell’attrazione” di Esther e Jerry Hicks
____________________________________________________________

“Vostro compito è trovare un modo per ricevere. E’ un po’ come voler ricevere un segnale da un satellite o da un’emittente radio. Per farlo, dovete sintonizzare il ricevitore sulla stessa lunghezza d’onda del trasmettitore, altrimenti non riuscirete a sentire altro che fruscii; non potete captare un segnale chiaro. Analogamente, riconoscete l’allineamento dei vostri segnali (trasmessi e ricevuti) avvertendo l’allineamento delle emozioni. In altre parole, quando vi sentite a terra o provate frustrazione, collera o dolore, non siete allineati.” 
Tratto dal libro “Chiedi e ti sarà dato | La legge dell’attrazione” di Esther e Jerry Hicks
___________________________________________________________

“I sogni corrispondono sempre ai pensieri che avete fatto. I vostri sogni possono essere estremamente preziosi nell’aiutarvi a capire cosa state creando da svegli.”
Tratto dal libro “Chiedi e ti sarà dato | La legge dell’attrazione” di Esther e Jerry Hicks

______________________________________________________________

“Immaginate un tappo di sughero che galleggia nell’acqua. (Rappresenta la frequenza di una vibrazione elevata, pura è veloce che sarebbe naturale per voi.) Ora immaginate di spingere il tappo sott’acqua. (Questa è la resistenza) E ora immaginate di lasciar andare il tappo, e vederlo riaffiorare in superficie.…non dovete compiere sforzi per sintonizzarvi sulla vibrazione elevata che è naturale per voi…dovete però smettere di aggrapparvi a pensieri che vi provocano un abbassamento della vibrazione…Dovete ignorare gli elementi che non permettono al vostro tappo di galleggiare o che non vi consentono di vibrare in armonia con chi siete veramente.”
Tratto dal libro “Chiedi e ti sarà dato | La legge dell’attrazione” di Esther e Jerry Hicks
___________________________________________________

“Ecco il segreto della Creazione Intenzionale: immaginate voi stessi come calamite che attraggono in ogni istante elementi analoghi alle proprie emozioni. Quando vi sentite lucidi e padroni della situazione, attrarrete circostanze chiare. Quando siete felici, attrarrete circostanze felici. Quando vi sentite in buona salute attrarrete salute. Quando vi sentite ricchi, attrarrete ricchezza. Quando vi sentite amati, attrarrete amore. Ciò che provate rappresenta il vostro polo di attrazione.” 
Tratto dal libro “Chiedi e ti sarà dato | La legge dell’attrazione” di Esther e Jerry Hicks
_________________________________________________________

LA FELICITÀ CONSISTE IN UNA CERTA LIBERTÀ DAL BISOGNO DI ESSERE APPROVATI. C'È UNA FAVOLETTA CHE VIENE A PROPOSITO.
♥ Un gattone vide un gattino che rincorreva la sua coda e gli domandò: "Come mai corri dietro alla tua coda in questo modo?". Rispose il gattino: "Ho sentito dire che la cosa migliore per un gatto è la felicità, e che la felicità è la mia coda. Ecco perché la rincorro, e quando l'avrò afferrata, avrò la felicità".
"Figliolo," disse il vecchio gatto "anch'io ho considerato con attenzione i problemi universali. Anch'io ho concluso che la felicità è nella mia coda, ma ho notato che, ogni volta che mi metto a rincorrerla, essa mi sfugge, mentre quando faccio altre cose, mi viene dietro ovunque io vada."

Se dunque vuoi tutta quell'approvazione, è ironico che il modo più efficace per ottenerla consista nel non volerla, nel non rincorrerla, nel non pretenderla da alcuno. Mediante la presa di contatto con te stesso, e consultando l'immagine positiva che hai in te, riceverai un'approvazione molto maggiore.
Naturalmente, non sarai approvato da tutti per tutto ciò che fai ma, conoscendo il tuo valore, non sarai mai depresso in assenza di approvazione.♥
Tratto dal libro “Le vostre zone erronee” di Wayne W. Dyer
________________________________________________________

"La verità è come un bisturi. Fa male perché apre le ferite coperte dalle menzogne, ma permette di guarire. Le menzogne sono ciò che è noto come sistema della negazione. È bene avere un sistema di negazione, perché ci permette di coprire le ferite e di andare avanti. Ma quando non abbiamo più ferite, non è più necessario mentire e non abbiamo più bisogno di negare nulla, perché una mente sana, proprio come una pelle sana, può essere toccata senza dolore. Quando la mente è pulita, ama essere toccata."
I Quattro Accordi, Don Miguel Ruiz
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__i-quattro-accordi-ruiz.php?pn=3428


© COPYRIGHT

B isognerebbe 
U sare più il cuore 
O ltre al cervello.
N on solo oggi, ma ogni giorno 
A lmeno

S egnarsi
E ricordarsi che
T utti siamo anime.
T utti siamo vibrazioni.
I n questo mondo non dimenticare mai,
M ai il valore immenso della vita e
A mare ogni giorno
N on solo in alcuni
A ttimi…

© Gabriela Balaj 

_________________________________

© COPYRIGHT
Penso che l’abbraccio sia la forma più alta d’espressione affettiva.
Un abbraccio è consentito in famiglia, in amicizia, in chiesa, in amore, in ogni campo…
E poi non costa veramente nulla dire: 
ti sto abbracciando con il pensiero,
trasmettendoti la mia vibrazione...La sentirai di sicuro
perché proveniente dal cuore, sentirai presenza, protezione,
calore, tenerezza, pace, fiducia, lealtà, amicizia e comprensione.
E non mi ringraziare dell'abbraccio...abbracciami e basta!
Un abbraccio…
© Gabriela Balaj 


© COPYRIGHT
La felicità è una porta nel cuore, per poter entrare bisogna tenerla aperta.
© Gabriela Balaj

________________________________

© COPYRIGHT
Se non ci fosse per la durezza dell'inverno, la primavera non sarebbe così amata; se non provassimo tante difficoltà, il successo non sarebbe tanto apprezzato. 
© Gabriela Balaj 
____________________________________

© COPYRIGHT
Sapete, non è buona educazione dire al primo incontro "piacere d'averla conosciuta" alla gente che non conosciamo per nulla. Perché? Semplicemente perché non è affatto vero che sia un piacere d'aver conosciuto quella persona, al contrario può rivelarsi un disastro. Quindi dite soltanto il vostro nome e poi aspettate che il tempo vi riveli la verità. Quando sarà un piacere d’avvero non esitate e ditelo a quella persona. Si perché se volete vivere contenti e sereni, bisogna dirle certe cose, al momento giusto però.
© Gabriela Balaj 

_______________________________________

© COPYRIGHT
Io penso che ogni persona è un libro, ogni anima è un libro unico, irripetibile. Alcune persone come i libri hanno delle copertine bellissime, un bel aspetto ma pochi contenuti. Altre invece sembrano ancora più pregiati, rilegati a mano, curati nell’aspetto per poi scoprire che i contenuti sono deludenti. L’altra categoria sono le persone all’apparenza piccolissime, umili ma che all’interno conservano contenuti meravigliosi. Le persone come i libri, sono tutte da leggere e mai giudicare dalla copertina. Ciascuna con il proprio aspetto, ciascuna con il contenuto che è.
© Gabriela Balaj 

_______________________________________

© COPYRIGHT
“Non c'è altro da fare se non aggrapparsi disperatamente alla fottuta speranza, non c'è stato nessun miracolo, nessuna chance. E allora la speranza è meglio di nulla. E tu lo capisci, lo accetti, capita a tutti prima o poi, no?”…
Ma ci sono quelle notti in cui, stanchi e sopraffatti dai pensieri, ci addormentiamo difficilmente con la testa penzolante, sono quelle notti in cui vincono le nostre paure e le nostre crisi esistenziali, quelle crisi delle undici di sera in poi, momento in cui pensare dovrebbe essere proibito dalla legge... E allora ci svegliamo in piena notte, trascinandoci verso la cucina come gli zombie con le nostre ciabatte a forma di peluche, e quei pochi secondi dal letto alla cucina sono micidiali. Pochissimi secondi in cui la tua intelligenza va a farsi fottere e la prima, sbagliatissima ed unica cosa a cui riesci a pensare è “ Sono destini. Il destino va accettato." Il cervello dovrebbe essere messo su off alla notte, non si dovrebbe mai essere lasciati liberi di pensare dopo una certa ora, mai, mai…”
© Gabriela Balaj 

________________________________

© COPYRIGHT
Dalla sua scrivania ogni tanto fissava le nuvole -grigie come il fumo- fuori dalla finestra. Si ricordava di aver letto da qualche parte che tutti i sospiri che si elevavano al cielo si raccoglievano a formare le nubi. E poi gli viene in mente il ritornello di una canzone che parlava di domani, di luci, di campi e gli basto per tornare a sorridere.
© Gabriela Balaj 

_________________________________

© COPYRIGHT
L'argomento "gemelli” mi ha affascinato da sempre, questi legami tra i gemelli cosi profondi e potenti che uniscono due vite. Ci sono gemelli che muoiono contemporaneamente e altri che partoriscono nello stesso istante, altri che sentono lo stesso dolore a centinaia di km di distanza. Non è raro sentire parlare di un gemello che ha mal di testa quando l’altro ha l’emicrania, o che sente una fitta ad un dente quando l’altro è dal dentista a trapanare il dente. Lo stesso per le emozioni di gioia ecc.
I gemelli monozigoti non sono identici nel vero senso della parola, ovvero non sono la stessa persona a tutti gli effetti, anche se hanno fatture fisiche identiche, come se fossero 2 fotocopie precise al 100%, insomma, la solita persona in tutti sensi, non hanno medesime impronte digitali e identico DNA. I gemelli pur assomigliandosi molto, non sono PERFETTAMENTE uguali in quanto hanno le impronte digitali diverse, il DNA diverso (è impossibile che 2 esseri viventi abbiano lo stesso identico DNA al 100%, salvo i cloni) e poi si possono distinguere seppur molto simili.
Le anime gemelle sono esattamente come i fratelli nati da parto gemellare monozigoti , hanno la capacità di sentirsi a distanza, si "sentono", senza telefonarsi, parlarsi, incontrarsi. L'uno sente le vibrazioni dell'altro e, oltre quello, c' è l'emozione di raccontarselo un giorno, condividendo lo stesso respiro nell’ abbraccio che porta estasi e pace.
© Gabriela Balaj 

_______________________________
"La cosa più importante nella vita è amare qualcuno. 
La seconda cosa più importante nella vita 
è avere qualcuno che ti ami. 
La terza cosa più importante 
è che le prime due accadano in contemporanea."
Howie Schneider


______________________________________________

"Ti sei mai chiesto perché, chiudiamo gli occhi quando il vento ci soffia in volto, quando una persona cara ci accarezza, quando le lacrime scorrono lungo il viso o quando si bacia con amore. Le emozioni migliori non passano attraverso gli occhi, arrivano direttamente al cuore." Giovanni Di Blasi

______________________________________________________
“Esiste un linguaggio che va al di là delle parole. Questo linguaggio è fatto di sussulti del cuore, di pensieri, di sensazioni. Se esistesse armonia tra le creature di questo mondo riusciremmo a scoprire il linguaggio di ciascuno tramite i suoi silenzi, i suoi occhi, il suo sguardo.” Paulo Coelho | L'Alchimista Acquista ora su
http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__lalchimista.php?pn=3428
© Gabriela Balaj

_____________________________________________________________

“Ci sono momenti nella vita in cui qualcuno ti manca così tanto che vorresti proprio tirarlo fuori dai tuoi sogni per abbracciarlo davvero!” P. Coelho 
© Gabriela Balaj

___________________________________________________

“Chiunque può simpatizzare col dolore di un amico, ma solo chi ha un animo nobile riesce a simpatizzare col successo di un amico” Oscar Wilde
© Gabriela Balaj

_________________________________________________

Gli Amici, quelli con la "A" maiuscola, per me sono davvero pochi; qualcuno diceva “Se hai al momento della morte cinque veri amici, allora hai avuto una vita fantastica.”
© Gabriela Balaj
____________________________________________________

“Se proprio volete farvi un'idea del carattere di un uomo, non considerate le sue opere grandi. Guardate piuttosto come un uomo compie le azioni più comuni: esse vi riveleranno il vero carattere di un grande uomo.”
Swami Vivekananda

__________________________________________________________________

" L’arte di scriver storie sta nel saper tirar fuori da quel nulla che si è capito della vita tutto il resto; ma finita la pagina si riprende la vita e ci s’accorge che quel che si sapeva è proprio un nulla." Italo Calvino

_________________________________________________________

"Ogni vita è unica ed irripetibile. È giunto il momento di scrollarci di dosso tutta la spazzatura di convinzioni, condizionamenti, paure, sensi di colpa, lamentele e credenze imposte dall'esterno. Noi stessi siamo la vittima, il carnefice e il giudice. È ora di gettare la moltitudine di maschere, di denudarsi del tutto e di rimanere con l'unico reale vestito che si veste di se stesso: l'anima! "
Master Choa Kok Sui

____________________________________________________________

"Sia che tu mi ami sia che tu mi odi mi fai comunque un grosso piacere: se mi ami sono nel tuo ♥, 
se mi odi sono nella tua mente." William Shakespeare
___________________________________________________________________

"Puoi chiedere all’universo tutti i segni che vuoi, ma alla fine vedi solo quello che vuoi vedere, quando sei pronto a vederlo." Ted Mosby
___________________________________________________________________

♥..."la gente fraintende il significato dell’espressione 
“DARE AMORE AGLI ALTRI”.
Per chiarirlo è necessario capire che cosa vuol dire non dare amore agli altri.
Cercare di cambiare una persona non è dare amore! 
Pensare di sapere che cosa sia meglio per un’altra persona non è dare amore! 
Pensare di avere ragione e che l’altro abbia torto non è dare amore!
Criticare, biasimare, lamentarsi, rimproverare o trovare difetti in un’altra persona non è dare amore!"

_____________________________________________________________________

"A volte un pensiero che mandiamo ha il potere di un abbraccio. Buona giornata." Gabriela Balaj

___________________________________________________________________

“Ci sono persone con cui non hai mai dialogato ma loro ti hanno parlato comunque.
Tramite una poesia, una canzone, una frase...
E non li dimentichi più. Non puoi che spiegarlo col cuore e non possono che capire altri cuori. “ A. Zito

___________________________________________________________________

“E' faticoso frequentare i bambini…
Perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inclinarsi, curvarsi, farsi piccoli…
Non è questo che più stanca. E' piuttosto il fatto di essere obbligati a innalzarsi fino all'altezza dei loro sentimenti.
Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi.
Per non ferirli.” Janusz Korczak


_______________________________________________________________________

♥ “Due persone possono andare d'accordissimo, parlare di tutto ed essere vicine.
Ma le loro anime sono come fiori, ciascuno ha la sua radice in un determinato posto e nessuno può avvicinarsi troppo all'altro senza abbandonare la sua radice, cosa peraltro impossibile. I fiori effondano il loro profumo e spargono il loro seme perché vorrebbero avvicinarsi, ma il fiore non può fare niente perché il seme giunga nel posto giusto; tocca al vento che va e viene come vuole.” Herman Hesse - Knulp, storie di un vagabondo


____________________________________________________________________________

♥ Non lasciare che la giornata termini senza essere cresciuti un po', senza aver sorriso molto, senza avere alimentato i propri sogni. Non fatevi vincere dallo scoraggiamento. Non permettete a nessuno di togliervi il diritto di esprimervi - che è quasi un dovere. Non desistete dal desiderio di rendere la vostra vita straordinaria. ♥ Walt Whitman

_______________________________________________________________________________

♥ "Fa delle tue mani due bianche colombe
che portino la pace ovunque
e l'ordine delle cose." Alda Merini


___________________________________________________________________

"Lentamente muore... chi non parla a chi non conosce..." P. Neruda


___________________________________________________________________

"Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso..." P. Neruda
__________________________________________________________________

" I sogni, se ci credi, non sono altro che realtà in anticipo. "
Eros Ramazzotti 
- oggi 14.11.2012 al TG5.

______________________________________________________________

♥ “Non è vero che un amico si vede nel momento del bisogno ...un amico si vede sempre.” Roberto Benigni

_______________________________________________________________

♥ “IL VERO SCOPO DELLA VITA E’ SPERIMENTARE CIO’ CHE E’ OLTRE QUESTA ESISTENZA FISICA.” AMMA
________________________________________________________________

"Nell’educazione di oggi è data molta importanza all’accumulo di beni. Ma è altrettanto necessario
sapervi rinunciare. 
Rinunciare non
comporta una perdita, dà grandi
profitti perché si acquista la gioia.
Così, rinunciare significa libertà,
arrendersi alla libertà, arrendersi
a Dio e all’Amore. Dio è Amore.
Lo si può conoscere solo tramite
l’espansione dell’Amore."
Sri Sathya Sai Baba

_____________________________________________________________________________

"Il miglior modo di vincere, è vincere senza combattere. " Lao Tzu

_________________________________________________

"Il miglior comunicatore è colui che con poche parole dice tanto!" Gabriela Balaj
www.gabrielabalaj.blogspot.it

_________________________________________________________

“Ogni volta che cadi, impara a raccogliere qualcosa dalla terra.” Oswald Avery
www.gabrielabalaj.blogspot.it

__________________________________________________________

Esiste la Tv spazzatura, esiste il cibo spazzatura, esistono migliaia di pagine spazzatura e purtroppo esiste anche la mentalità spazzatura.
© Gabriela Balaj
____________________________________________________________

Eh già! Posso dire quasi sempre quando una pagina è amministrata da un MASCHIO o da una DONNA, si perchè esiste una sottile differenza, quasi impercettibile...eppure c'è!
© Gabriela Balaj
_____________________________________________________________

“Se proprio volete farvi un'idea del carattere di un uomo, non considerate le sue opere grandi. Guardate piuttosto come un uomo compie le azioni più comuni: esse vi riveleranno il vero carattere di un grande uomo.”
Swami Vivekananda
______________________________________________________________

“La felicità è un affiorare interiore;
è un risveglio delle tue energie;
è un risveglio della tua anima.” Osho
______________________________________________________________

“Dimentico tutto dappertutto, mi chiedono dove ho la testa. Io risponderei: dove vorrebbe stare anche tutto il resto del mio corpo.” M. Soldano
________________________________________

“E l’amore guardò il tempo e rise, perché sapeva di non averne bisogno. Finse di morire per un giorno, e di rifiorire alla sera, senza leggi da rispettare. Si addormentò in un angolo di cuore per un tempo che non esisteva. Fuggì senza allontanarsi, ritornò senza essere partito, il tempo moriva e lui restava.” Luigi Pirandello
_____________________________________________

“L'amore ha diritto di essere disonesto e bugiardo. Se è sincero.” Marcello Marchesi
____________________________________

Se senti che qualcosa di celeste ti appartiene, se qualcosa ti viene in dono dal cielo, non c’è motivo di avere paura…anche se si allontana, anche se è distante, tornerà sempre da te…Stai certo, non hai motivo di preoccupazione inutile. © Gabriela Balaj
________________________________________

Storielle deliziose 

Tenerezza e Passione si stavano cercando... vagavano nel mondo in solitudine...chiedendo l'una dell'altro a chi incontravano.

Tenerezza incontrò Dubbio, gli chiese: "Sai dirmi dov'è Passione?" Dubbio rispose: "Non lo so, ma non dovresti cercarlo, non fa per te, dubito che ti farebbe felice."

Incontrò poi Egoismo che si limitò a dirle: "Che te ne fai di lui? non basti a te stessa? Soli è meglio!"

Passione, nel suo cammino, incontrò Invidia, e le chiese: "Aiutami ti prego, dimmi dove è Tenerezza!" Ma Invidia rispose: "Lasciala perdere! Non fa per te, è così debole! stai con me, diverrai più forte!"

E così Avarizia che gli disse: "Che te ne fai di lei? ti farà perdere energie, pensa a te stesso!"

E passarono lune, e sorsero soli, e varcarono confini e ingannarono tempi, cercandosi, sempre, avidamente.

Un giorno, ai limiti della vita, Tenerezza scorse la lontano Speranza, e le gridò a gran voce: "Speranza, dimmi, troverò mai Passione? Riuscirò mai a sconfiggere chi lo tiene lontano da me?"

Speranza si avvicinò a lei, le accarezzò i capelli e le sussurrò: "Devi crederci Tenerezza, devi volerlo fino in fondo. Vai! là... dove il mare si increspa e impera ...dove il tuono esplode nel cielo ...là dove il fuoco divampa nel cuore della notte ...e là dove il cuore batte più forte ... e lo troverai!"

Anche Passione incontrò Speranza, che, acquietando il suo incedere le disse: "Calma il tuo ardore Passione, e vai! Vai là...dove nascono i ciliegi ...dove il sole parla alla luna ...là, nel fondo di una lacrima ...nel cuore di una mamma ...dove ridono i bambini e ancora... là, ai confini del tempo, dove nasce la poesia, dove nasce la musica e dove nasce il perdono... e la troverai!"

Ringraziarono Speranza e corsero, corsero, corsero a cercarsi nei luoghi indicati... finchè si scorsero, da lontano ... il loro respiro per un attimo si fermò, ma continuarono, finchè si incontrarono i loro occhi, e si sfiorarono le loro mani, e si unirono le loro bocche! Finalmente!

E crollarono le pareti del tempo, e si sciolsero i legami della distanza, e in cielo scoppiarono i colori che, scesi sulla terra dipinsero i fiori. Tutte le stelle uscirono dai nascondigli e brillarono della loro luce più bella, in un cielo notturno che suonava di poesia. Accorsero da ogni universo le creature infelici, per godere insieme a loro e ritrovare pace.

E Tenerezza e Passione, si unirono, in questo trepitio di emozioni...in un amplesso infinito... legati per sempre... finalmente insieme... un'unica persona!

E quella notte infinita nacque Amore, il loro frutto, l'essenza di entrambi, la perfezione! Tenerezza e Passione gli diedero la vita e insieme percorsero mondi e solcarono mari e insegnarono alle genti ad amare, in modo completo.

E Amore riempì la Terra e seminò su di essa Generosità e Felicità e Perdono e Dolcezza e Pace e Bontà e poi Ardore e Desiderio e Entusiasmo e Fervore.

Quella notte nacque Amore, e con lui nascesti Tu, mio tenero e appassionato amore, e nacqui anch'io, affinchè un giorno, al di là del tempo e delle distanze, ci potessimo incontrare... e possedere... ed amare, corpo su corpo, anima su anima, in un amplesso di tenerezza e passione, come solo noi sappiamo... ma che ognuno, se vuole, può imparare!

p.s. Speranza da lontano, osservò ogni cosa...e una lacrima le rigò il viso...

__________________________________________________

Un giorno, un non vedente era seduto sul gradino di un marciapiede con un cappello ai suoi piedi e un pezzo di cartone con su scritto: "Sono cieco, aiutatemi per favore". Un pubblicitario che passava di lì si fermò e notò che vi erano solo alcuni centesimi nel cappello. Si chinò e versò della moneta, poi, senza chiedere il permesso al cieco, prese il cartone, lo girò e vi scrisse sopra un'altra frase.
Al pomeriggio, il pubblicitario ripassò dal cieco e notò che il suo cappello era pieno di monete e di banconote. Il non vedente riconobbe il passo dell'uomo e gli domandò se era stato lui che aveva scritto sul suo pezzo di cartone e soprattutto che cosa vi avesse annotato. Il pubblicitario rispose: "Nulla che non sia vero, ho solamente riscritto la tua frase in un altro modo". Sorrise e se ne andò. Il non vedente non seppe mai che sul suo pezzo di cartone vi era scritto:
"Oggi è primavera e io non posso vederla".
Morale: Cambia la tua strategia quando le cose non vanno molto bene e vedrai che poi andrà meglio.

________________________________________________________


In classe la maestra si rivolge a Gianni e gli chiede: 'Ci sono cinque uccelli appollaiati su un ramo. Se spari a uno degli uccelli, quanti ne rimangono?'
Gianni risponde: "Nessuno, perché con il rumore dello sparo voleranno via tutti".
La maestra: "Beh, la risposta giusta era quattro, ma mi piace come ragioni".
Allora Gianni dice "Posso farle io una domanda adesso?"
La maestra: Va bene.
"Ci sono tre donne sedute su una panchina che mangiano il gelato. Una lo lecca delicatamente ai lati, la seconda lo ingoia tutto fino al cono, mentre la terza dà piccoli morsi in cima al gelato. Quale delle tre è sposata?" L'insegnante arrossisce e risponde: "Suppongo la seconda... quella che ingoia il gelato fino al cono".
Gianni: "Beh, la risposta corretta era quella che porta la fede, ma... mi piace come ragiona"!!!
Morale: Lasciate che prevalga sempre la ragione.

______________________________________________________

Un uomo va sotto la doccia subito dopo la moglie e nello stesso istante suonano al
campanello di casa. La donna avvolge un asciugamano attorno al corpo, scende le
scale e correndo va ad aprire la porta: è Giovanni, il vicino. Prima che lei possa dire
qualcosa lui le dice: "ti do 800 Euro subito in contanti se fai cadere l'asciugamano!"
Riflette e in un attimo l'asciugamano cade per terra... Lui la guarda a fondo e le da la somma pattuita. Lei, un po' sconvolta, ma felice per la piccola fortuna guadagnata in un attimo risale in bagno. Il marito, ancora sotto la doccia le chiede chi fosse alla porta. Lei risponde: "era Giovanni". Il marito: "perfetto, ti ha restituito gli 800 euro che gli avevo prestato?"
Morale: Se lavorate in team, condividete sempre le informazioni!

__________________________________________________________

IL POTERE DI UNA VIRGOLA
“Si narra che una volta un condannato a morte avesse presentato domanda di grazia al re Umberto I. La domanda fu inoltrata dal Ministro di Grazia e Giustizia il quale però vi appose questa postilla: «Grazia impossibile, condannarlo!». Il re che aveva preso a cuore la sorte del prigioniero, non potendo annullare l'atto lo rimandò indietro spostando semplicemente la virgola: «Grazia, impossibile condannarlo!». E così il prigioniero ebbe salva la vita”

__________________________________________________________

Anche se non è pratica del lago, la donna decide di uscire in barca. Accende il motore e si spinge ad una piccola distanza: spegne, butta l'ancora, e si mette a leggere il suo libro. Arriva una Guardia Forestale in barca. Si avvicina e le dice:
"Buongiorno, Signora. Cosa sta facendo?"
"Sto leggendo un libro" risponde lei (pensando "non è forse ovvio?!?").
"Lei si trova in una Zona di Pesca Vietata," le dice l’uomo.
"Mi dispiace, agente, ma non sto pescando. Sto leggendo".
"Sì, ma ha tutta l'attrezzatura. Per quanto ne so potrebbe cominciare in qualsiasi momento. Devo portarla con me e fare rapporto".
"Se lo fa, agente, dovrò denunciarla per molestia sessuale" dice la donna.
"Ma se non l'ho nemmeno toccata!" dice la Guardia Forestale.
"Questo è vero, ma possiede tutta l'attrezzatura. Per quanto ne so potrebbe cominciare in qualsiasi momento."
"Le auguro buona giornata signora" e la guardia se ne va.
MORALE: Mai discutere con una donna che legge sul lago.
© Gabriela Balaj

______________________________________________________

ZAM
Una donna sta giocando a golf, quando colpisce male la palla spedendola tra gli alberi. Va nella boscaglia per recuperarla e trova una rana in una trappola. La rana le dice:
- Se mi liberi esaudirò tre tuoi desideri!
La donna libera la rana la quale dice:
- Grazie, ma ho dimenticato di riferirti una condizione, per qualsiasi desiderio che esprimerai, tuo marito riceverà la stessa cosa in valore dieci volte maggiore!
La donna risponde che le sta bene.
Come primo desiderio la donna chiede di diventare la più bella donna del mondo, la rana la avvisa:
- In questo modo anche tuo marito diventerà l'uomo più bello del mondo, in misura dieci volte maggiore, un adone del quale tutte le donne si innamoreranno!
La donna risponde:
- Non è un problema, perché io sarò la donna più bella e lui avrà occhi solo per me!
Così, ZAM! Diventa la donna più bella del mondo!

Come secondo desiderio la donna chiede di essere la donna più ricca del mondo. La rana la avvisa:
- In questo modo tuo marito diventerà il più ricco del mondo, dieci volte più ricco di te!
La donna risponde:
- Non importa, perché ciò che è mio è suo e ciò che è suo è mio! Così, ZAM! Diventa la donna più ricca del mondo!

La rana infine le chiede di esprimere il terzo desiderio, e la donna dice:
- Vorrei avere un LEGGERO attacco di cuore...

Morale della storia: Le donne sono intelligenti. Non scherzare con loro.
© Gabriela Balaj
___________________________________________________________


♥ C’era una volta un’isola sulla quale vivevano tutti i sentimenti e i valori: la Felicità, la Tristezza, la Conoscenza e tutti gli altri, compreso l’Amore.
Un giorno fu annunciato loro che l’isola stava per sprofondare, così tutti prepararono le loro barche e lasciarono l’isola.
Solo l’Amore volle aspettare fino all’ ultimo momento.
Quando l’isola fu sul punto di sprofondare, l’Amore decise di chiedere aiuto. La Ricchezza, su una barca imponente, passò vicino all’Amore, che le disse: “Ricchezza, mi puoi portare con te?”
– “Non posso, c’è molto oro e argento sulla mia barca e non ho posto per te”.
L’Amore allora decise di chiedere alla Vanità che
stava passando su un magnifico vascello: “Vanità, per favore, aiutami!”
- “Non ti posso aiutare, Amore. Tu sei tutto bagnato e potresti sporcare la mia barca” rispose la Vanità. Allora l’Amore chiese alla Tristezza che gli passava accanto: “Tristezza lasciami andare con te”.
-“Oh… Amore, sono così triste che ho bisogno di stare da sola!”. Anche la Felicità passò di fianco all’ Amore, ma era
così contenta che non sentì la sua richiesta d’aiuto.
All’ improvviso una voce disse: “Vieni Amore, ti porterò via con me”.Era un vecchio.
L’Amore si sentì così riconoscente e pieno di gioia che dimenticò di chiedere il suo nome. Quando arrivarono sulla terraferma, il vecchio se ne andò.
L’Amore si rese conto di quanto gli dovesse e chiese alla Conoscenza:
“Chi mi ha aiutato?”. “E’ stato il Tempo” – rispose la Conoscenza.
“Il Tempo?” - chiese l’Amore
– “Perché il Tempo mi ha aiutato?”.
La Conoscenza, sorrise piena di saggezza e rispose: “Perché solo il Tempo è capace di comprendere quanto sia grande l’Amore”. 

____________________________________________________________________

♥ "Chi sono io?" chiese un giovane ad un Maestro di spiritualità.
"Sei quello che pensi" rispose il saggio. "Te lo spiego con una piccola storia".

Un giorno, dalle mura di una città, verso il tramonto si videro sulla linea dell'orizzonte due persone che si abbracciavano. "Sono un papà e una mamma", pensò una bambina innocente. "Sono due amici che s'incontrano dopo molti anni", pensò un uomo solo. "Sono due mercanti che hanno concluso un buon affare", pensò un uomo avido di denaro. "È un padre che abbraccia un figlio di ritorno dalla guerra", pensò una donna dall'anima tenera. "È una figlia che abbraccia il padre di ritorno da un viaggio", pensò un uomo addolorato della morte di una figlia. "Sono due innamorati", pensò una ragazza che sognava l'amore. "Sono due uomini che lottano all'ultimo sangue", pensò un assassino. "Chissà perché si abbracciano", pensò un uomo dal cuore arido. "Che bello vedere due persone che si abbracciano", pensò un uomo sereno.

"Ogni pensiero, concluse il Maestro, rivela a te stesso quello che sei".


Quindi, se qualcuno vi apostrofa con parole offensive, sta semplicemente rivelandovi quello che è lui stesso.

_____________________________________________________

♥ Oggi un bimbo mi ha chiesto: '' ma il cuore sta sempre nello stesso posto oppure si sposta? Va a destra e a sinistra?''
Io: '' No, il cuore resta sempre nello stesso posto, a sinistra..''
Ed intanto penso: '' e poi un giorno, crescerai. E allora capirai che il cuore vive in mille posti diversi, senza abitare davvero nessun luogo.
Ti sale in gola quando sei emozionato.
O precipita nello stomaco, quando hai paura, o sei ferito.
Ci sono volte in cui accelera i suoi battiti, e sembra volerti uscire dal petto. Altre volte, invece, fa cambio con il cervello.
Crescendo, imparerai a prendere il tuo cuore per posarlo in altre mani. E, il più delle volte, ti tornerà indietro un po' ammaccato. Ma tu non preoccupartene. Sarà bello uguale. O forse, sarà più bello ancora. Questo però, lo capirai solo dopo molto, molto dopo. Ci saranno giorni in cui crederai di non averlo più, un cuore. Di averlo perso. E ti affannerai a cercarlo in un ricordo, in un profumo, nello sguardo di un passante, nelle vecchie tasche di un cappotto malandato. Poi, ci sarà un altro giorno, un giorno un po' diverso, un po' speciale, un po' importante..
Quel giorno, capirai che non tutti hanno un cuore.'' 


__________________________________________________________
“Sherlock Holmes e il Dr. Watson vanno in campeggio, dopo una buona cena ed una bottiglia di vino, entrano in tenda e si mettono a dormire.
Alcune ore dopo Holmes si sveglia e col gomito sveglia anche il suo fedele amico:
"Watson, guarda verso il cielo e dimmi cosa vedi..."
Watson replica: 'Vedo milioni di stelle'.
Holmes: "E ciò, cosa ti induce a pensare?"
Watson pensa per qualche minuto:
Dal punto di vista astronomico, ciò mi dice che ci sono milioni di galassie e, potenzialmente, miliardi di pianeti.
Dal punto di vista astrologico, osservo che Saturno è nella costellazione del Leone.
Dal punto di vista temporale, deduco che sono circa le 3 e un quarto di notte.
Dal punto di vista teologico, posso vedere che Dio è potenza e noi siamo Solo degli esseri piccoli e insignificanti.
Dal punto di vista meteorologico, presumo domani sarà una bella giornata.
Invece lei cosa ne deduce?
"Watson, ........ ma vaffanculo... ci hanno fregato la tenda!!!" 

_______________________________________________________

“Due amici camminavano nel deserto. Ad un tratto cominciarono a discutere e un amico diede uno schiaffo all'altro. Addolorato, ma senza dire nulla, quest'ultimo scrisse sulla sabbia:
IL MIO MIGLIORE AMICO OGGI MI HA DATO UNO SCHIAFFO.
Continuarono a camminare, finché trovarono un'oasi dove decisero di fare un bagno. L'amico che era stato schiaffeggiato rischiò di affogare, ma l'altro lo salvò. Dopo che si fu ripreso, l'amico salvato incise su una pietra:
IL MIO MIGLIORE AMICO OGGI MI HA SALVATO LA VITA.
L'amico che aveva dato lo schiaffo e aveva salvato il suo migliore amico domandò: "Quando ti ho ferito hai scritto sulla sabbia, e adesso lo fai su una pietra. Perché?"
L'altro amico rispose: "Quando qualcuno ci ferisce dobbiamo scriverlo sulla sabbia, dove i venti del perdono possano cancellarlo. Ma quando qualcuno fa qualcosa di buono per noi, dobbiamo inciderlo nella pietra, dove nessun vento possa cancellarlo.” 


______________________________________

LA SCELTA
Un uomo si sentiva perennemente oppresso dalle difficoltà
della vita e se ne lamentò con un famoso maestro di spirito.
“Non ce la faccio più! Questa vita mi è insopportabile”.
Il maestro prese una manciata di cenere e la lasciò cadere in un bicchiere pieno di limpida acqua da bere che aveva sul tavolo, dicendo: “Queste sono le tue sofferenze”.
Tutta l’acqua del bicchiere si intorbidì e s’insudiciò.
Il maestro la buttò via.
Il maestro prese un’altra manciata di cenere, identica alla precedente, la fece vedere all’uomo, poi si affacciò alla finestra e la buttò nel mare.
La cenere si disperse in un attimo e il mare rimase esattamente come prima.
“Vedi?” spiegò il maestro “ogni giorno devi decidere se essere un bicchiere d’acqua o il mare”.



______________________________________________________
Un mattino, mio padre mi invitò a fare una passeggiata nei boschi e io accettai con piacere.
A un certo punto si fermò e, dopo aver ascoltato in silenzio, mi chiese:
- Oltre agli uccelli che cantano, che cosa senti? Aguzzai le orecchie, rimasi in ascolto per qualche istante e risposi:
- Una carrozza che passa sulla strada.
- Esatto -, disse mio padre. - Una carrozza vuota -.
- Come fai a sapere che è vuota se non la vedi?
- A causa del rumore. Più una carrozza è vuota e più fa rumore.
Oggi, quando vedo una persona che parla troppo, che interrompe gli altri, che parla solo lei, tronfia per quello che dice (anche se probabilmente non ha niente do dire) prepotente e insensibile nei riguardi degli altri, sento la voce di mio padre che mi dice:
- Più una carrozza è vuota e più fa rumore !

________________________________________________
"Buon compleanno, tesoro!"
E 'il suo giorno di riposo, ma non del suo compagno. Lui è andato al lavoro prima che lei si svegli, non è nemmeno entrato nella camera da letto per salutarla. Lei si siede al tavolo della cucina e si accende una sigaretta. Ha trovato una tazza di caffè nel microonde, la riscalda. E 'ancora imbronciata e vede un biglietto sul tavolo. Accende il televisore in cucina e sente un brano, una musica, è la loro canzone. Questo gli dà una buona disposizione e comincia a canticchiare un po ', anche se non possiede orecchio per la musica.
Lancia uno sguardo sul tavolo e vede la nota. Alza un sopracciglio e apre il biglietto piegato in due, mette gli occhiali e inizia a leggere.
"Buongiorno, tesoro. Non ho dormito, mi sono svegliato alle 3:00 e ho seguito l’intenzione di scriverti, so che ti piace quando lo faccio. Ho lasciato il caffè nel microonde e ho fatto le frittelle, sono nell'armadio in cucina.
Ho pensato di farti compagnia oggi, anche se non sono vicino a te. Ho un programma corto visto che è Sabato, ma non volevo lasciarti sola. "
Lei si alzò dalla sedia, cammino verso l’armadio indicato dove trovò un piatto di frittelle con la sua marmellata preferita di albicocche. Sotto il piatto c'è un altro biglietto.
"Mi dispiace ho bruciato un po’ la prima frittella, ma so che a te piacciono anche quelle bruciate. Come sono? Sono buone? Mi sarebbe piaciuto bere il caffè insieme. Ora stai a gambe incrociate probabilmente perché devi fare la pipi ma vuoi finire di leggere la nota. Questo è il motivo per cui ho fatto il biglietto corto, so che hai appena iniziato a mangiare una frittella. Il prossimo messaggio lo trovi nel bagno, sotto il tubo del dentifricio. Parliamo lì."
Sollevata che è finito il biglietto corre in bagno. Prende il biglietto sotto il dentifricio e lo legge.
"Scommetto che sei rilassata ora. Ieri sera stavi agita tanto mi hai dato calci e mi hai scoperto. E penso che sognavi che qualcuno ti stava seguendo, ti giravi molto. Mi sono svegliato per rassicurarti e mi hai detto che non hai rubato i fiori e che li hai trovati lì sul tavolo. Ho sorriso e ti ho lasciato dormire, ero sicuro che non ti avresti ricordato. Dopo circa un'ora ho sentito il bisogno di baciarti sulla fronte, e lo fatto. Hai detto "mhm", come se approvavi. Mi piace dormire con te, è una vera avventura ogni notte. Hai finito? Usciamo sul balcone? Andiamo. "
Sul balcone trovo un biglietto e un foglio rotolato gettato via sul pavimento. Prendete per prima il foglio per terra e inizia a leggere:
"Vedi come ti conosco? Ero sicuro che avresti presso il foglio accartocciato per prima cosa…Ero seduto sul balcone questa mattina, a fumare una sigaretta e guardai verso la fontana. Ero così tranquillo che ho potuto sentire il suono dell’ acqua. Mi sono seduto e ho pensato a quanto mi fai felice e ho pensato di farti una sorpresa. Ti piacciono le sorprese? Ieri ho ricevuto un coupon da un salone di massaggi, sai per quelli impacchi di alghe che a me fanno schifo. Vedi che lo trovi sotto la coperta in panchina, prendilo e torna in cucina che il caffè ti si raffredda. Ci vediamo nel congelatore. "
Sorrise timido e prese la busta rosa contenente il coupon. Facendo passi lenti andò in cucina, raggiunge il frigorifero e guarda nel freezer. Trova un buon gelato.
"Sorpresa, ho comprato il gelato ieri. Ho voluto dartelo ieri sera, ma con tutto quel mal di pancia che avevi ho deciso di dartelo oggi. Bene, perché si adatta perfettamente nello scenario di oggi. Spero che tu sia eccitata come sono io per l'idea dei biglietti, spero di non annoiarti. Oggi è un anno da quando viviamo insieme e volevo dirti buon compleanno in un modo speciale. Vai nell’armadio e guarda dove tengo le mie camicie. Guarda che nelle scarpe trovi un altro biglietto. Come quali scarpe? Vai a vedere!"
Nell’armadio trovo una scatola con le scarpe che due giorni prima ammirò nel centro commerciale, ma non comprò perché erano troppo costose . Le scarpe contenevano un altro biglietto.
"Le hai provate? Buon compleanno, amore mio. Spero ti stiano bene. Quando hai finito di ammirare la gamba perfetta, torna in cucina. Trovi il prossimo biglietto nel contenitore rosso. "
Lei va in cucina, cerca ovunque e non riesce a trovare alcun contenitore rosso. Si arrabbia e comincia a rovistare anche nelle pentole e lo trova nascosto in una pentola con coperchio. Prende il biglietto e lo apre.
"Ecco perché ti amo. Io non avrei guardato in quella pentola con coperchio. Tu invece non ti arrendi mai, è per questo che non hai rinunciato a me. Ti fidi di me e sai che posso fare di più, cosi come sapevi che c'era un biglietto in un contenitore rosso. Oggi ho cercato di mostrati che, anche se sono cambiato, non mi sono dimenticato di noi. Ma ricordo perfettamente quello che ti piace, che cosa non ti piace e so cosa non devo fare. Ti amo. ”

~ Autore romeno sconosciuto ~ traduzione Gabriela Balaj


“L'amicizia non si chiede come l'acqua ma si offre come ...il té" (proverbio cinese)


Chi arriva per primo diventa principe, chi arriva per secondo soltanto ministro. (proverbio cinese)

____________________________________________________________

I ciechi sanno ascoltare; i sordi hanno una vista acuta. (proverbio cinese)

__________________________________________________

Chi è stato morso dal serpente anche solo una volta avrà sempre paura di camminare nell'erba alta. Proverbio cinese
_______________________________________________________

L'elefante non sente il morso della pulce. ( Proverbio )

________________________________________________________

In compagnia di un buon amico mille bicchieri di vino e mille parole non bastano, ma davanti a un nemico mezza frase è fin troppo. (proverbio cinese)
_______________________________________________

Per quanto possano essere profondi gli abissi in cui nuotano, i pesci possono pur sempre essere pescati e per quanto alti volino nei cieli, gli uccelli possono pur sempre essere colpiti. Ma quello che si cela nel profondo dell'animo umano è inafferrabile. proverbio cinese

___________________________________________________

Di due frutti dello stesso ramo uno può essere dolce e l'altro aspro; di due figli della stessa madre uno può nascere intelligente e l'altro stupido.

Un figlio non sa quanti problemi ha dato a sua madre.

Solo crescendo i propri figli si può capire quanto è stato grande l'amore dei propri genitori.
proverbi cinesi
_________________________________________

Domanda: È come trovare ciò che varie persone hanno descritto in modo approssimativo come l’anima interiore?

Shri Mataji: Sì, ma si tratta di persone abbastanza confuse. Non sanno cosa sia l’anima, cosa sia lo Spirito. Invece, sono tutte cose ben precise. L’anima non è composta solo dallo Spirito, bensì dal corpo, dalla personalità; eccezione fatta per l’elemento terra. Siamo fatti di cinque elementi, da cui va sottratto l’elemento terra; a quel punto diventate l’anima, perché non vi si può vedere, esistete su un altro piano.

Domanda: È dunque questo il significato di realizzazione del Sé, ciò che Lei intende per anima realizzata?
Shri Mataji: Sì. ‘Realizzazione del Sé’ significa il momento in cui il Sé, di cui si parla in tutte le scritture, inizia a manifestarsi nella nostra mente cosciente, cioè il momento in cui ne diventiamo consapevoli. A questo punto, il nostro sistema nervoso centrale inizia a registrare il potere del nostro Spirito, del Sé, e noi iniziamo a percepire le vibrazioni dello Spirito, simili ad una brezza, definita nella Bibbia come la brezza fresca dello Spirito Santo.
Domanda: Sta dicendo quindi che quando una persona è realizzata ha delle percezioni fisiche vere e proprie?
Shri Mataji: Sì, riesce a percepire l’energia che sta scorrendo in lei. Non solo fluisce in tutto il suo corpo, ma avviene anche una vera trasformazione. Non si tratta di fare lezioni o di qualche lavaggio del cervello. (Questa persona) entra veramente nella coscienza collettiva, vale a dire che nella sua consapevolezza inizia a percepire i centri di un’altra persona e anche i propri, così può iniziare a correggerli.

Dal sito sahajayogabenessere.com

_______________________________________

“Senti… ho provato a scrivere tutto quello che c’è tra me e te, tutto quello che penso, che provo, che sento, che spero, che giuro, che voglio, che imbroglio, che credo di aver capito, che so di non aver capito e che comunque che.
Poi ho tolto tutto quello che non è essenziale, tutto quello che fa paura, tutto quello che non è sincero, tutto quello che non è vero, tutto quello che non importa, tutto quello che non conta, tutto quello che può essere frainteso, conteso, mistificato, dimenticato, perso: insomma tutto quello che.
Alla fine è rimasto questo: Sono felice quando sei felice, sono triste quando sei triste. E quando non ci sei mi manchi. Un bacio (indecente) (naturalmente).” [Carlo Lucarelli] - Scrivere è come baciare, solo senza labbra, ma con la mente. (pagina facebook)
© Gabriela Balaj

_________________________________________
"Il primo dicembre del 1955 James Blake, un autista di autobus di Montgomery, in Alabama, si avvicinò a Rosa Parks, una donna nera di 42 anni, e le ordinò di alzarsi per fare posto a un passeggero bianco. Erano i tempi della segregazione razziale e i primi posti degli autobus, negli Stati Uniti, erano riservati ai bianchi. I neri dovevano sedersi nella zona posteriore dell’autobus e poi in quella centrale, se i posti non erano occupati da bianchi. Altrimenti si dovevano alzare, cedere il loro posto, spostarsi nella zona posteriore dell’autobus e se questo era pieno andarsene. Rosa Parks si trovava in una fila centrale riservata ai neri e quando Blake si accorse che alcune donne bianche erano rimaste in piedi, ordinò a Rosa e ad altre quattro persone di cedere i loro posti. Rosa Parks non si mosse, contrariamente agli altri. L’autista chiamò la polizia, che la arrestò e la liberò il giorno successivo. Il 5 dicembre Rosa Parks venne condannata per disordini e per aver violato un’ordinanza locale, multata di 10 dollari più 4 dollari di spese processuali.
In breve tempo Rosa Parks divenne un’icona dei diritti civili e il suo rifiuto diede origine al boicottaggio degli autobus di Montgomery da parte della comunità afroamericana. Gli organizzatori chiedevano che i passeggeri neri venissero trattati in modo cortese, che potessero sedersi nelle file centrali dell’autobus senza dover cedere il proprio posto ai bianchi e che venissero assunti anche autisti neri. Il boicottaggio terminò il 20 dicembre del 1956 dopo l’entrata in vigore di una legge federale che dichiarava incostituzionali gli autobus segregazionisti in Alabama."
Il libro L’autobus di Rosa 


________________________________________________

“L’amore ha una sua bellezza. Il sesso è brutto. Il sesso assomiglia alle radici di un roseto: saranno inevitabilmente brutte. L’amore è simile alle rose… ma quelle radici continuano a mandare energia alle rose ed è quell’energia che dà vita alle rose, per cui non dirò mai: “Taglia le radici, perché non sono belle!” Non tagliarle, aiutale a rafforzarsi e vedrai fiorire migliaia di rose. Allora sperimenterai ciò che io chiamo amore.” Tratto dall’ intervista di Enzo Biagi a Osho

Leggi tutta l’intervista qui:http://feng8shui.blogspot.it/2012/12/intervista-di-enzo-biagi-osho.html

_______________________________________________
___________________________________________

♥ ♥ ♥"Sono tra quelli ancora convinti che le parole scritte a mano contengano molto più che un semplice messaggio: il battito della mano che le traccia, l’umidità di una lacrima che le accompagna e magari anche la scossa dell’emozione che le giustifica..."

"Il colore della memoria" di Care Santos

________________________________________

Il concetto distorto del Mondo è che devi ottenere l’ Amore degli altri prima di sentire l’Amore dentro di te. Se qualcuno ti ama, potrai finalmente pensare che vali qualcosa e amarti di conseguenza. Ma non hai mai pensato che potrebbe essere l’ inverso? E’ un po come se dovessi fare un bel fuoco per riscaldarti. Non è che vai davanti la stufa di legno e gli dici “mi dai del fuoco per piacere? Dopo vado a prenderti il legno!” No, prima vai a prendere il legno, lo dai alla stufa, e dopo ti darà il fuoco che ti riscalderà. Quindi prima dai a te, perché tutto ciò che dai, è dato a TE STESSO
- Louise Hay -
© Gabriela Balaj

_______________________________________________________

L’ ostacolo più grande? La paura.
La cosa più facile? Sbagliarsi.
L'errore più grande? Rinunciare.
La radice di tutti i mali? L'egoismo.
La distrazione migliore? Il lavoro.
La sconfitta peggiore? Lo scoraggiamento.
I migliori professionisti? I bambini.
Il primo bisogno? Comunicare.
La felicità più grande? Essere utili agli altri.
Il mistero più grande? La morte.
Il difetto peggiore? Il malumore.
La persona più pericolosa? Quella che mente.
Il sentimento più brutto? Il rancore.
Il regalo più bello? Il perdono.
Quello indispensabile? La famiglia.
La rotta migliore? La via giusta.
La sensazione più piacevole? La pace interiore.
L'accoglienza migliore? Il sorriso.
La miglior medicina? L'ottimismo.
La soddisfazione più grande? Il dovere compiuto.
La forza più grande? La fede.
La cosa più bella del mondo? L'amore.


Quando si vuole bene

♥ Riccardo Cocciante♥

Quando si vuole bene
bene veramente
bene fino in fondo
bene solamente
tutto il resto è poco
tutto il resto è niente
quando si vuole bene.

Quando si vuole bene
bene solamente
non si è più banali
non si e più comuni
e anche una parola
se soltanto è mia
sfiora le tue labbra
e diventa una poesia

Si può camminare
gli occhi dentro agli occhi
attraverso i muri delle nostre case
camminare dritti sopra le campagne
sopra a un mare caldo
sopra le montagne
sopra una tempesta fino a chissà dove
dove il tempo è bello
pure quando piove
dove il tempo è tutto
e dove tutto è nient
vivere nel vento mente nella mente.

Si può immaginare
d'essere bambini
anche quando il tempo
scappa dalle mani
continuare insieme tutta un'altra vita
anche quando questa poi sarà finita

Quando si vuole bene
bene fino in fondo
è perfino bello
anche questo mondo
anche questo mondo.
anche questo mondo



Post più popolari